Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda

BrainNet consente la risoluzione di problemi collaborativi utilizzando la comunicazione diretta cervello-cervello.La capacit di inviare pensieri direttamente al cervello di unaltra persona roba da fantascienza. Almeno, lo era.Negli ultimi anni, fisici e neuroscienziati hanno sviluppato unarmeria di strumenti in grado di percepire certi tipi di pensieri e trasmettere informazioni su di loro in altri cervelli. Ci ha reso la comunicazione cervello-a-cervello una realt.Questi strumenti includono elettroencefalogrammi EEG che registrano lattivit elettrica nel cervello e la stimolazione magnetica transcranica TMS, che pu trasmettere informazioni nel cervello.Nel 2015, Andrea Stocco ei suoi colleghi dellUniversit di Washington a Seattle hanno usato questo ingranaggio per connettere due persone tramite uninterfaccia cervello-a-cervello. Le persone hanno poi giocato a un gioco di 20 tipi di domande.Un ovvio passo successivo quello di consentire a pi persone di partecipare a una tale conversazione, e oggi Stocco ei suoi colleghi hanno annunciato di aver raggiunto questo obiettivo utilizzando una rete brain-to-brain al mondo. La rete, che chiamano BrainNet, consente a un piccolo gruppo di giocare a un gioco simile a Tetris collaborativo. I nostri risultati sollevano la possibilit di future interfacce cervello-a-cervello che consentono la risoluzione dei problemi cooperativa da parte degli esseri umani utilizzando un social network di cervelli connessi, dicono.La tecnologia alla base della rete relativamente semplice. Gli EEG misurano lattivit elettrica del cervello. Consistono di un numero di elettrodi posizionati sul cranio che possono assorbire lattivit elettrica nel cervello.Unidea chiave che le persone possono cambiare i segnali che il loro cervello produce relativamente facilmente. Ad esempio, i segnali cerebrali possono facilmente essere trascinati da quelli esterni. Quindi osservare una luce lampeggiante a 15 hertz fa s che il cervello emetta un segnale elettrico forte alla stessa frequenza. Lattivazione di una luce lampeggiante a 17 Hz modifica la frequenza del segnale cerebrale in un modo che un EEG pu individuare relativamente facilmente.La TMS manipola lattivit cerebrale inducendo lattivit elettrica in specifiche aree del cervello. Ad esempio, un impulso magnetico focalizzato sulla corteccia occipitale innesca la sensazione di vedere un lampo di luce, noto come fosfene.Insieme, questi dispositivi consentono di inviare e ricevere segnali direttamente da e verso il cervello. Ma nessuno ha creato una rete che consenta la comunicazione di gruppo. Fino ad ora.Stocco ei suoi colleghi hanno creato una rete che consente a tre persone di inviare e ricevere informazioni direttamente al loro cervello. Dicono che la rete facilmente scalabile e limitata solo dalla disponibilit di dispositivi EEG e TMS.La rete proof-of-principle collega tre persone due mittenti e una persona in grado di ricevere e trasmettere, tutti in stanze separate e incapaci di comunicare in modo convenzionale. Il gruppo deve risolvere un gioco simile a Tetris in cui un blocco in caduta deve essere ruotato in modo che si adatti a uno spazio nella parte inferiore dello schermo.I due mittenti, che indossano EEG, possono vedere lo schermo intero. Il gioco progettato in modo che la forma del blocco discendente si adatti alla riga inferiore sia se ruotata di 180 gradi o se non viene ruotata. I mittenti devono decidere quale e trasmettere le informazioni al terzo membro del gruppo.Per fare ci, variano il segnale prodotto dal loro cervello. Se lEEG rileva un segnale a 15 Hz dai loro cervelli, sposta un cursore verso il lato destro dello schermo. Quando il cursore raggiunge il lato destro, il dispositivo invia un segnale al ricevitore per ruotare il blocco.I mittenti possono controllare i loro segnali cerebrali fissando i LED su entrambi i lati dello schermo, uno lampeggiante a 15 Hz e laltro a 17 Hz.Il ricevitore, collegato a un EEG e un TMS, ha un compito diverso. Il ricevitore pu vedere solo la met superiore dello schermo di Tetris e cos pu vedere il blocco ma non come dovrebbe essere ruotato. Tuttavia, il ricevitore riceve segnali tramite il TMS da ciascun mittente, dicendo ruota o non ruotare.I segnali consistono in un singolo fosfene per indicare che il blocco deve essere ruotato o nessun lampo di luce per indicare che non deve essere ruotato. Quindi la velocit dei dati bassa, appena un bit per interazione.Avendo ricevuto i dati da entrambi i mittenti, il ricevitore esegue lazione. Ma soprattutto, il gioco consente un altro round di interazione.I mittenti possono vedere il blocco cadere e quindi possono determinare se il ricevitore ha fatto la chiamata giusta e trasmettere la prossima linea di azione - o ruotare o meno - in un altro giro di comunicazione.Ci consente ai ricercatori di divertirsi un po . In alcune prove cambiano deliberatamente le informazioni da un mittente per vedere se il ricevente pu determinare se ignorarlo. Ci introduce un elemento di errore che si riflette spesso in situazioni sociali reali.Ma la domanda che indagano se gli umani possano capire cosa fare quando i tassi di dati sono cos bassi. Si scopre che gli umani, essendo animali sociali, possono distinguere tra le informazioni corrette e false usando solo il protocollo cervello-a-cervello. un lavoro interessante che apre la strada a reti pi complesse. Il team dice che le informazioni viaggiano attraverso una rete su misura installata tra tre stanze nei loro laboratori. Tuttavia, non vi alcun motivo per cui la rete non possa essere estesa a Internet, consentendo ai partecipanti di tutto il mondo di collaborare.Un server di interfaccia cervello-a-cervello basato su cloud potrebbe dirigere la trasmissione di informazioni tra qualsiasi set di dispositivi sulla rete di interfaccia cervello-a-cervello e renderlo globalmente utilizzabile attraverso Internet, consentendo in tal modo interazioni cloud-based tra cervelli su un globale scala , Stocco e colleghi dicono. La ricerca di tali interfacce cervello-a-cervello ha il potenziale non solo di aprire nuove frontiere nella comunicazione e nella collaborazione umana, ma ci fornisce anche una pi profonda comprensione del cervello umano.Roba affascinanteLeggilo ti d il meglio delle news in un unico posto. Ricevi uno streaming costantemente aggiornato di ultime notizie, storie divertenti, foto, meme e video solo per te, come hai scelto tu.

Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto
 
LEGGILO
Leggilo ti dà il meglio delle News in un unico posto.
HOME
BLOG
NEWS
EVENTI
 
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda
600-235
BrainNet consente la risoluzione di problemi collaborativi utilizzando la comunicazione diretta cervello-cervello.
La capacità di inviare pensieri direttamente al cervello di un'altra persona è roba da fantascienza. Almeno, lo era.

Negli ultimi anni, fisici e neuroscienziati hanno sviluppato un'armeria di strumenti in grado di percepire certi tipi di pensieri e trasmettere informazioni su di loro in altri cervelli. Ciò ha reso la comunicazione cervello-a-cervello una realtà.
Questi strumenti includono elettroencefalogrammi (EEG) che registrano l'attività elettrica nel cervello e la stimolazione magnetica transcranica (TMS), che può trasmettere informazioni nel cervello.

Nel 2015, Andrea Stocco ei suoi colleghi dell'Università di Washington a Seattle hanno usato questo ingranaggio per connettere due persone tramite un'interfaccia cervello-a-cervello. Le persone hanno poi giocato a un gioco di 20 tipi di domande.

Un ovvio passo successivo è quello di consentire a più persone di partecipare a una tale conversazione, e oggi Stocco ei suoi colleghi hanno annunciato di aver raggiunto questo obiettivo utilizzando una rete brain-to-brain al mondo. La rete, che chiamano BrainNet, consente a un piccolo gruppo di giocare a un gioco simile a Tetris collaborativo. "I nostri risultati sollevano la possibilità di future interfacce cervello-a-cervello che consentono la risoluzione dei problemi cooperativa da parte degli esseri umani utilizzando un" social network "di cervelli connessi", dicono.

La tecnologia alla base della rete è relativamente semplice. Gli EEG misurano l'attività elettrica del cervello. Consistono di un numero di elettrodi posizionati sul cranio che possono assorbire l'attività elettrica nel cervello.
Un'idea chiave è che le persone possono cambiare i segnali che il loro cervello produce relativamente facilmente. Ad esempio, i segnali cerebrali possono facilmente essere trascinati da quelli esterni. Quindi osservare una luce lampeggiante a 15 hertz fa sì che il cervello emetta un segnale elettrico forte alla stessa frequenza. L'attivazione di una luce lampeggiante a 17 Hz modifica la frequenza del segnale cerebrale in un modo che un EEG può individuare relativamente facilmente.

La TMS manipola l'attività cerebrale inducendo l'attività elettrica in specifiche aree del cervello. Ad esempio, un impulso magnetico focalizzato sulla corteccia occipitale innesca la sensazione di vedere un lampo di luce, noto come fosfene.
Insieme, questi dispositivi consentono di inviare e ricevere segnali direttamente da e verso il cervello. Ma nessuno ha creato una rete che consenta la comunicazione di gruppo. Fino ad ora.

Stocco ei suoi colleghi hanno creato una rete che consente a tre persone di inviare e ricevere informazioni direttamente al loro cervello. Dicono che la rete è facilmente scalabile e limitata solo dalla disponibilità di dispositivi EEG e TMS.
La rete proof-of-principle collega tre persone: due mittenti e una persona in grado di ricevere e trasmettere, tutti in stanze separate e incapaci di comunicare in modo convenzionale. Il gruppo deve risolvere un gioco simile a Tetris in cui un blocco in caduta deve essere ruotato in modo che si adatti a uno spazio nella parte inferiore dello schermo.
I due mittenti, che indossano EEG, possono vedere lo schermo intero. Il gioco è progettato in modo che la forma del blocco discendente si adatti alla riga inferiore sia se è ruotata di 180 gradi o se non viene ruotata. I mittenti devono decidere quale e trasmettere le informazioni al terzo membro del gruppo.

Per fare ciò, variano il segnale prodotto dal loro cervello. Se l'EEG rileva un segnale a 15 Hz dai loro cervelli, sposta un cursore verso il lato destro dello schermo. Quando il cursore raggiunge il lato destro, il dispositivo invia un segnale al ricevitore per ruotare il blocco.

I mittenti possono controllare i loro segnali cerebrali fissando i LED su entrambi i lati dello schermo, uno lampeggiante a 15 Hz e l'altro a 17 Hz.

Il ricevitore, collegato a un EEG e un TMS, ha un compito diverso. Il ricevitore può vedere solo la metà superiore dello schermo di Tetris e così può vedere il blocco ma non come dovrebbe essere ruotato. Tuttavia, il ricevitore riceve segnali tramite il TMS da ciascun mittente, dicendo "ruota" o "non ruotare".
I segnali consistono in un singolo fosfene per indicare che il blocco deve essere ruotato o nessun lampo di luce per indicare che non deve essere ruotato. Quindi la velocità dei dati è bassa, appena un bit per interazione.
Avendo ricevuto i dati da entrambi i mittenti, il ricevitore esegue l'azione. Ma soprattutto, il gioco consente un altro round di interazione.

I mittenti possono vedere il blocco cadere e quindi possono determinare se il ricevitore ha fatto la chiamata giusta e trasmettere la prossima linea di azione - o ruotare o meno - in un altro giro di comunicazione.
Ciò consente ai ricercatori di divertirsi un po '. In alcune prove cambiano deliberatamente le informazioni da un mittente per vedere se il ricevente può determinare se ignorarlo. Ciò introduce un elemento di errore che si riflette spesso in situazioni sociali reali.

Ma la domanda che indagano è se gli umani possano capire cosa fare quando i tassi di dati sono così bassi. Si scopre che gli umani, essendo animali sociali, possono distinguere tra le informazioni corrette e false usando solo il protocollo cervello-a-cervello.

È un lavoro interessante che apre la strada a reti più complesse. Il team dice che le informazioni viaggiano attraverso una rete su misura installata tra tre stanze nei loro laboratori. Tuttavia, non vi è alcun motivo per cui la rete non possa essere estesa a Internet, consentendo ai partecipanti di tutto il mondo di collaborare.

"Un server di interfaccia cervello-a-cervello basato su cloud potrebbe dirigere la trasmissione di informazioni tra qualsiasi set di dispositivi sulla rete di interfaccia cervello-a-cervello e renderlo globalmente utilizzabile attraverso Internet, consentendo in tal modo interazioni cloud-based tra cervelli su un globale scala ", Stocco e colleghi dicono. "La ricerca di tali interfacce cervello-a-cervello ha il potenziale non solo di aprire nuove frontiere nella comunicazione e nella collaborazione umana, ma ci fornisce anche una più profonda comprensione del cervello umano".
Roba affascinante!
Share
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto

Leggi anche:
Arte
L'impossibilità fisica della morte nella mente di qualcuno che vive
The Physical Impossibility of Death in the Mind of Someone LivingL'impossibilità fisica della morte nella mente di qualcu...
>>
Salute
Cozze italiane contaminate, contengono saxitossina che causa paralisi: l'allarme del Ministero della Salute
E’ di nuove allarme per le cozze italiane contaminate. L’elenco del sistema di allerta inviato dal ministero della S...
>>
Napoli
Chiaia, in vendita un lussuoso appartamento: vista a 360 gradi sulla città
Cinque camere, sette bagni, camera per il personale, box e posto auto. Nell'elegante salottino mansardato una spettacolare vista...
>>
BANDIERE
Sei sicuro di sapere tutto sulle bandiere del mondo? [infografica]
DataArt: La suddivisione più completa del colore, delle forme, dei layout e dei disegni usati nelle bandiere del mondo: ...
>>
Libri
Ebook: oggi al pari dei Libri, l'UE taglia l?iva su tutti i formati elettronici.
Grazie ad un percorso voluto  dall’Italia e dall’allora ministro Franceschini , il risultato stabilito dall&rsq...
>>
Scienza
I fine settimana di 3 giorni renderebbero le persone più felici e produttive, secondo un nuovo studio dell'Università di Oxford
Una settimana lavorativa di quattro giorni potrebbe rendere le persone più felici.    Un nuovo studio dell...
>>
Supercar
FERRARI: Il SUV più veloce del mondo è italiano.
il SUV Ferrari è conosciuto come progetto Purosange e sarà dotato di tecnologia ibrida plug-in. Il SUV della Ferra...
>>
Napoli
Una piazza sotto Piazza del Plebiscito: un ipogeo di oltre mille metri quadri tra i cunicoli
C’è una piazza sei metri sotto la basilica di San Francesco di Paola,  nel largo del Plebiscito. Un ipogeo di ...
>>
Politica
Trump su Kim Jong Un: 'Mi ha scritto belle lettere. Ci siamo innamorati'
Ad una manifestazione infuocata in West Virginia, il presidente Donald Trump ha detto che lui e il dittatore nordcoreano Kim Jon...
>>
Search
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto
Latest Posts
Blockchain in natura: può essere il dna un buon esempio?
di Info il 3 06 2019
L'impossibilità fisica della morte nella mente di qualcuno che vive
di Info il 3 06 2019
Massimo troisi
di Info il 2 06 2019
Cozze italiane contaminate, contengono saxitossina che causa paralisi: l'allarme del ministero della salute
di Info il 2 06 2019
I fine settimana di 3 giorni renderebbero le persone più felici e produttive, secondo un nuovo studio dell'università di oxford
di Info il 2 06 2019



Storico Eventi
t:2.38 s:56922 v:000680
 
 
Scrivici
 
NON SONO UN ROBOT
INVIA MESSAGGIO
 
Il primo social network di cervelli consente a tre persone di trasmettere pensieri a vicenda loro leggimi se leggilo.app quanto
© 2019 TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Web Design: Targnet.it
 
Home